Olocausto, due cerimonie per non dimenticare. Alle 19 lo spettacolo "Segre. Come il fiume" - Il Giorno della Memoria
 
Vasto   Cultura 27/01

Olocausto, due cerimonie per non dimenticare. Alle 19 lo spettacolo "Segre. Come il fiume"

Il Giorno della Memoria

Vasto Marina: deposizione della corona d'alloro ai piedi della lapide antistante il campo di internamento IstonioSono cominciati stamani, con la deposizione di una corona di alloro davanti all'ex campo di internamento Istonio di Vasto Marina le celebrazioni del Giorno della Memoria. Una cerimonia semplice per ricordare le vittime della Shoah insieme agli alunni delle scuole. È rivolto principalmente a loro il ricordo di una delle pagine più buie della storia mondiale. La memoria come strumento per evitare che quanto accaduto possa ripetersi.

Sempre in mattinata, la cerimonia ufficiale nell'Aula consiliare Vennitti del municipio.
I musicisti Davide Di Ienno e Alessandro Pensa, docenti della Scuola Civica Musicale, hanno eseguito due brani tratti dalla colonna sonora del film Schinder' s List, diretto da Steven Spielberg.

Rppresentanti dell'amministrazione comunale, forze dell'ordine, associazioni combattentistiche e d'arma e l'Anpi hanno preso parte alle celebrazioni.

Gli alunni della quarta F della scuola Luigi Martella, che hanno interpretato una poesia scritta da loro, dal titolo "C'è stato un tempo in cui.."; gli alunni della classe terza della scuola di Sant'Antonio Abate hanno portato in scena "C’è un paio di scarpette Rosse" di Joyce Lussu. Alla cerimonia hanno partecipato anche i bambini della scuola Peluzzo. 

Stasera, alle 19, al Teatro Rossetti lo spettacolo intitolato "Segre. Come il fiume". Alla senatrice a vita, reduce dei campo di concentramento di Aushwitz, è dedicata l'edizione di quest'anno dell'iniziativa organizzata da amministrazione comunale, sezione di Vasto dell'Anpi (Associazione nazionale partigiani d'Italia) e Scuola civica musicale Florindo Ritucci Chinni. Lo spettacolo è a cura di Antonio Tucci, che ne firma la regia, ed è interpretato da Alberta Cipriani.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi