Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


18 giugno 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Casalbordino   Attualità 25/01/2020

Giorno della Memoria, gli alunni di Casalbordino ricordano la Shoah

Questa mattina la cerimonia in Municipio e in piazza Umberto I

"L' Olocausto è quella pagina del libro da cui non dovremo mai togliere il segnalibro della memoria". È questa la frase di Primo Levi che l'amministrazione comunale di Casalbordino ha scelto per il Giorno della Memoria, celebrato questa mattina con una semplice ma emozionante cerimonia. Il sindaco Filippo Marinucci ha deposto una corona d'alloro in piazza Umberto I, dinanzi alla lapide dedicata ai caduti, per ricordare tutte le vittime della Shoah. Con lui l'assessore all'istruzione Carla Zinni, il consigliere Massimo Ruzzi, l'associazione ex combattenti e l'associazione nazionale carabinieri.

Nella sala consiliare del Municipio, poi, i protagonisti sono stati gli alunni delle scuole casalesi. Erano presenti i ragazzi della scuola primaria R.Paolucci, della scuola primaria E.Mattei, della scuola media P.S. Zimarino e gli studenti dell'istituto commerciale. La stella a sei punte che, durante la persecuzione degli ebrei era un simbolo per identificare il "nemico", è stata posta come simbolo di pace, mentre i ragazzi hanno proposto letture, poesie e riflessioni sulla Shoah.

Il primo cittadino ha ricordato ai ragazzi il valore di questa giornata, soffermandosi sulla necessità di perseguire la pace eliminando ogni distinzione tra gli uomini. Un messaggio di uguaglianza sociale che deve "trarre insegnamento dal dramma della Shoah perchè tutto ciò non accada mai più" e perchè le "comunità possano vivere in un pieno senso di reciproco rispetto e di pace".

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi