Per Vastese-Campobasso divieti di transito e di sosta nell’area dello stadio, chiusa la villa - Le disposizioni di sicurezza
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


7 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Sport 24/01

Per Vastese-Campobasso divieti di transito e di sosta nell’area dello stadio, chiusa la villa

Le disposizioni di sicurezza

È stato reso noto questa mattina il piano di sicurezza relativo alla viabilità in occasione di Vastese-Campobasso, sfida del campionato di serie D che si disputerà domenica 26 dicembre alle 14.30 allo stadio Aragona.

Dalle ore 13 - e fino a cessate esigenze - sarà chiusa la villa comunale. 

Dalle 13 ci saranno il divieto di transito e il divieto di sosta - con rimozione coatta - sulle seguenti vie:

- via Tobruk, ambo i lati (ad esclusione dei mezzi di Soccorso, Polizia e tifoseria ospite);

- piazzale antistante lo stadio, in via San Michele escluso i mezzi di soccorso, Polizia e autorizzati.

- via San Michele, ambo i lati, dall'intersezione con Via Tobruk fino all'intersezione del Piazzale della Chiesa di San Michele (Altezza Hotel dei Sette)

Ci sarà inoltre il divieto di transito su via San Michele dall'intersezione con Via Tobruk fino all'intersezione con via del Giglio con direzione obbligatoria su Via del Giglio per i veicoli provenienti da Sud (ad esclusione dei mezzi di Soccorso, Polizia e Autobus Urbani);

Sarà istituito il senso unico di marcia su Via Croci (tratto compreso tra Via Tobruk e Via G. Rulli) da Via Tobruk a Via G. Rulli.

L'ingresso allo stadio. Sono a disposizione della tifoseria del Campobasso solo 50 biglietti per l'ingresso in curva Tobruk. I tifosi di casa, che acquisteranno il biglietto al botteghino, dovranno esibire un documento d'identità valido.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Chiudi
Chiudi