Vasto, il Comune rimetterà a nuovo il parco del quartiere San Paolo - Pronti 180mila euro per i lavori attesi da anni nella villa "Falcone e Borsellino"
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


8 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Ambiente 23/01

Vasto, il Comune rimetterà a nuovo il parco del quartiere San Paolo

Pronti 180mila euro per i lavori attesi da anni nella villa "Falcone e Borsellino"

Vasto, quartiere San Paolo: la villa Falcone e Borsellino Il parco del quartiere San Paolo sarà rimesso a nuovo. Due gli interventi annunciati dal sindaco di Vasto, Francesco Menna, per il rione più popoloso della città: "Abbiamo da poco approvato l’intervento di riqualificazione, da 180mila euro, di via Ritucci Chinni, nel quartiere San Paolo: esso consentirà la messa in sicurezza e la piena fruibilità di un’area molto frequentata dai nostri cittadini, per l’adiacenza sia all’edificio di culto sia agli impianti sportivi. Un ulteriore intervento, attualmente in fase di redazione progettuale, riguarderà la riqualificazione della Villa Falcone e Borsellino del quartiere San Paolo, dopo la bonifica realizzata negli scorsi anni".

Un altro progetto sulla viabilità. Atteso dal 2006, l'ammodernamento del terminal bus di via Conti Ricci, "finanziato dal Masterplan per un importo complessivo di 550mila euro, è nella fase della progettazione definitiva, al vaglio degli uffici competenti prima di giungere alla fase dell’appalto che sarà realizzata del soggetto attuatore, la Tua. Come noto sono previsti: la realizzazione servizi igienici, di una biglietteria, di un’area d’attesa, della nuova illuminazione e di tettoie di copertura per gli utenti".

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi