Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


18 giugno 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo   Attualità 22/01/2020

Sam, a fine mese si torna a parlare della fabbrica che ha licenziato 23 persone

Incontro in Regione

Uno degli scioperiUn fine mese di speranza quello di gennaio per gli ex lavoratori della Sam di San Salvo. Il prossimo 30 gennaio, nella sede dell'assessorato alle Attività produttive della Regione Abruzzo, si tornerà a parlare della fabbrica che nel 2019 ha chiuso i battenti lasciando a casa 23 lavoratori.

Dall'incontro i sindacati attendono aggiornamenti sulla vicenda soprattutto per quanto riguarda le trattative con la Denso che si era dichiarata disponibile a riportare a San Salvo le lavorazioni [LEGGI]. A metà dicembre scorso era in programma un altro tavolo in Regione, poi saltato. 

Il caso della Sam – azienda che produceva componenti esclusivamente per la vicina Denso – era esploso dopo nella primavera 2019, quando emerse la volontà di chiusura da parte del cda. Questa si concretizzò poi nel giro di qualche mese: ad agosto, nonostante scioperi e appelli vari, i lavoratori hanno varcato per l'ultima volta i cancelli. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi