Santoro: "Troppi problemi nella scuola appena ristrutturata, a Casalbordino servizi scadenti" - Il leader della lista civica Il Sole attacca l’amministrazione comunale
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


1 giugno 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Santoro: "Troppi problemi nella scuola appena ristrutturata, a Casalbordino servizi scadenti"

Il leader della lista civica Il Sole attacca l’amministrazione comunale

Casalbordino: la scalinata della scuola (foto di Alessandro Santoro)A Casalbordino le tasse sono altissime e i servizi sono scadenti. Basta vedere i problemi che ha la scuola da poco ristrutturata. Perché una giovane coppia dovrebbe scegliere di venire a vivere in paese?". 

Lo chiede Alessandro Santoro, consigliere comunale della lista civica Il Sole, all'amministrazione comunale. "Voglio partire da un presupposto: è un fatto lodevole che la scuola sia stata riaperta dopo diversi anni di chiusura. Però i problemi restano tanti. La palestra non è agibile, quindi gli alunni devono utilizzare quella delle scuole medie. Non si possono aprire le finestre perché non sono a norma, di conseguenza a settembre i bambini hanno sofferto il caldo. Non è mai partito il servizio di refezione, che avrebbe dovuto essere la vera novità di quest'anno e consentire l'avvio del tempo pieno. E poi, come si vede nella foto, tra le principali lacune c'è l'entrata pedonale, piena di deiezioni canine e con l'alzata della prima scala proibitiva per i bambini. Per non parlare della ruggine. Come fanno gli alunni a entrare da quello che è l'unico ingresso pedonale? A Casalbordino - sostiene Santoro - lo stato di incuria è troppo incipiente".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi