Rigopiano, Mario Tinari: "Jessica è nel cuore. A volte mi sembra di parlarci" - Verso terzo anniversario: il ricordo 1000 giorni dopo la tragedia
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


5 aprile 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

bar_chartInfografiche Covid Abruzzo keyboard_arrow_up keyboard_arrow_down

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 14/01

Rigopiano, Mario Tinari: "Jessica è nel cuore. A volte mi sembra di parlarci"

Verso terzo anniversario: il ricordo 1000 giorni dopo la tragedia

Mille giorni senza Jessica. Sono trascorsi tre anni dal 18 gennaio 2017, quando una valanga pesante 120mila tonnellate, come 4mila tir a pieno carico, si staccò dal monte Siella e travolse l'hotel Rigopiano di Farindola. In quel momento, nel resort c'erano 40 persone. Undici furono salvate dai soccorritori. Per altre 29 non ci fu nulla da fare. Tra le vittime, Jessica Tinari, 24 anni, di Vasto, e il suo ragazzo, Marco Tanda, venticinquenne marchigiano, primo ufficiale della Ryanair.

Mario Tinari, papà di Jessica: "È come se fosse ancora tra di noi. A volte mi sembra di parlarci". L'intervista video: 

Guarda il video

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Commenti


Video - Tragedia di Rigopiano, mille giorni senza Jessica

Intervista a Mario Tinari, papà di Jessica, morta a 24 anni sotto le macerie dell'hotel Rigopiano di Farindola

Intervista di Michele D'Annunzio - Riprese e montaggio di Nicola Cinquina



 

 
 
 

Chiudi
Chiudi