CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


5 agosto 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo   Politica 11/01/2020

Tiziana Magnacca sulla crisi idrica: "Fondamentale l’impegno dei nostri parlamentari"

"C’è stato buon senso da parte di Marsilio"

Tiziana Magnacca"Ho chiesto alla Regione Abruzzo di utilizzare tutte le economie prodotte dai ribassi dei lavori a base d’asta in favore del nostro territorio. Alla Sasi chiedo di procedere in maniera più celere agli affidamenti, utilizzando le risorse attualmente a disposizione per circa 10 milioni di euro. Ai parlamentari è richiesto di impegnarsi nell’individuare tutte le opportunità disponibili per sostenere questo intervento. Si costituirà, infine, un nuovo tavolo in cui verranno affrontate le questioni di maggior rilievo per la gestione idrica coordinato dall'Ersi. Ci aspettiamo anche una revisione dell’andamento gestionale della Sasi, la quale va anch’essa richiamata alle sue responsabilità". Sono queste le richieste del sindaco di San Salvo, Tiziana Magnacca, avanzate ieri durante l'incontro tra enti tenutosi a pescara sulla perenne emergenza idrica del Vastese.

Dall'incontro è venuta fuori la rinnovata presa di coscienza sul triste primato del nostro territorio tra i Comuni che più soffrono la vetustà della rete idrica. Il noto è quello dell'assenza di risorse economiche per arrivare a una soluzione definitiva; Basterebbe, presidete Sasi, ha già annunciato che senza piogge sarà un'altra estate difficile [LEGGI].

"Il presidente Marsilio si è fatto parte diligente nel trovare la soluzione alla carenza idrica nei comuni vastesi e frentani attivandosi, così come richiesto dalla Sasi e dai sindaci di questo territorio – ha detto il sindaco Magnacca – Il buon senso ha prevalso rispetto alle diatribe partitiche che ci sono state sinora su un tema così importante come la carenza idrica. Il presidente Marsilio si era infatti già attivato presso il Cipe ottenendo una prima, sebbene non risolutiva, tranche di risorse. È emerso che l’emergenza idrica è una priorità assoluta, così come la necessità di reperire fondi a livello nazionale, rispetto alla quale sono emerse diverse possibilità. Attendiamo i risultati".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi