Una bici elettrica per portare gli acquisti a chi ne ha bisogno: a Tufillo "La spesa non più pesa" - Il progetto della cooperativa di comunità "L’Alveare"
 
Tufillo   Attualità 10/01

Una bici elettrica per portare gli acquisti a chi ne ha bisogno: a Tufillo "La spesa non più pesa"

Il progetto della cooperativa di comunità "L’Alveare"

Portare la spesa e altri generi di prima necessità a chi ha difficoltà di movimento e, più in generale, a chi ne ha bisogno. A Tufillo prende forma il progetto "La spesa non più pesa. Supporto al trasporto merci e al raggiungimento dei servizi" il cui bando è stato pubblicato nel mese di novembre dal Comune che ha messo a disposizione 25mila euro (buona parte dei quali investiti per l'acquisto di un mezzo a 9 posti).

Ad aggiudicarselo è stata la cooperativa di comunità L'Alveare che ora ha lanciato una campagna di crowdfunding per reperire i fondi necessari per dotarsi una cargobike elettrica.

"La nostra – spiega a zonalocale.it la vicepresidente Marialaura Ottaviano – è una cooperativa di comunità che ha come obiettivo portare in paese servizi oggi assenti. Il Comune ha messo a nostra disposizione un mezzo, ma avendo tra i nostri scopi anche la tutale ambientale, vorremmo limitarne l'uso solo ai giorni di maltempo o per servizi aggiuntivi come una navetta per raggiungere Vasto e San Salvo. Per questo motivo abbiamo pensato a una cargobike elettrica, invitiamo quindi tutti ad aiutarci ad arrivare al traguardo [IL PROGETTO]".

"La spesa non più pesa" mira anche a incentivare gli acquisti nelle piccole realtà locali evitando quindi un futuro impoverimento della già provata offerta commerciale nell'entroterra.
Tufillo è uno dei centri abitati del Vastese più colpito dallo spopolamento. Negli ultimi 7 anni ha perso il 19,5% dei residenti (la perdita è ancora maggiore a San Giovanni Lipioni e Fraine, LEGGI) e un servizio simile potrebbe rivelarsi molto utile considerando anche che in paese sono tanti gli anziani che ne usufruirebbero. 
La cooperativa ha realizzato anche il simpatico video seguente per spiegare il progetto per il quale hanno lanciato la raccolta fondi.

di Antonino Dolce (a.dolce@zonalocale.it)

Commenti




 

     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi