Gli aspiranti alla divisa sono 340. Abolita la preselezione, ma restano le prove fisiche - Toma: "Risparmieremo tempo. Entro maggio-giugno i nuovi vigili saranno operativi"
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 08/01

Gli aspiranti alla divisa sono 340. Abolita la preselezione, ma restano le prove fisiche

Toma: "Risparmieremo tempo. Entro maggio-giugno i nuovi vigili saranno operativi"

Da sinistra, Vincenzo Toma e Francesco MennaTrecentoquaranta. Sono gli aspiranti alla divisa da agente di polizia locale a Vasto. Il Comune assumerà 15 poliziotti municipali a tempo indeterminato

Annunciato per dicembre dall'amministrazione comunale [LEGGI], il concorso si svolgerà nelle prossime settimane: "Serviranno 3-4 mesi per concludere le procedure concorsuali", prevede il dirigente del Personale, Vincenzo Toma, rispondendo alle domande di Zonalocale durante la conferenza stampa in cui il sindaco, Francesco Menna, ha tracciato il bilancio dell'attività svolta nel 2019 dalla sua amministrazione.

"Si è conclusa la fase della presentazione delle domande", annuncia il funzionario, che si toglie un sassolino dalla scarpa: "Ne sono pervenute 340 e non 180 come qualcuno aveva annunciato sulla stampa". Nelle scorse settimane, il sindacato autonomo dei vigili, il Csa, aveva chiesto al Comune di Vasto di cancellare il requisito della patente A (o, in subordine, la A2) richiesto ai candidati, ritenendolo un elemento discriminatorio nei confronti dei candidati più giovani [LEGGI]. Una critica cavalcata dall'opposizione, che aveva agitato lo spettro dei ricorsi al Tar che eventuali candidati esclusi potrebbero presentare [LEGGI]. L'amministrazione Menna ha deciso di tirare dritto.

I 340 esaminandi dovranno affrontare "due prove scritte e una orale", spiega Toma. "Abbiamo eliminato la preselezione, così risparmieremo tempo: un mese abbondante", ma "le prove di idoneità fisica resteranno. Non si richiede nulla di eccezionale, solo dimostrare di essere in salute e, quindi, idonei a svolgere il lavoro di agente municipale". I vincitori del concorso "dovranno frequentare un corso di formazione della durata di un mese. A maggio-giugno saranno operativi".

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi