Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


25 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 07/01/2020

Vasto, cinghiali al pascolo in giardino in via San Rocco

Pessolano (Arci Caccia) invoca l’intervento di Imprudente

La foto è abbastanza eloquente: una famigliola di cinghiali beatamente al pascolo all'interno del giardino di un condominio. La foto è stata scattata ieri sera a Vasto in via San Rocco, di fronte gli istituti superiori "Mattei" e "Mattioli". E il problema è che non è certo uno scoop giornalistico, perché di foto così se ne possono fare praticamente tutte le sere nel Vastese, dai centri minori a quelli più grandi sulla costa, come appunto Vasto. 

Angelo Pessolano, presidente provinciale dell'Arci Caccia Chieti, prende posizione invocando l'intervento dell'assessore regionale alla Caccia, Emanuele Imprudente: "Cosa si sta aspettando? Un altro morto sulle strade per causa dei continui incidenti provocati dai cinghiali? Passi per la caccia di selezione, che ha bisogno di censimenti preventivi, dell'autorizzazione dell'Ispra e tra l'altro ha ben altre finalità, ma credo non sia possibile aspettare oltre per la riattivazione delle operazioni di controllo dei cinghiali gestite egregiamente, negli anni scorsi, dalla Polizia provinciale".

Angelo Pessolano"L'ArciCaccia Chieti – continua Pessolano – chiede all'assessore Imprudente e alla Regione Abruzzo l'immediato ripristino delle operazioni di controllo dei cinghiali; agli Atc chiede di provvedere con celerità ad attivare i censimenti e di effettuare la conta degli abbattimenti realizzati nel corso della stagione venatoria appena conclusa al fine di riattivare, nel breve periodo, anche la caccia di selezione". 

"Con la braccata chiusa lo scorso 31 dicembre, infatti, ad oggi in Abruzzo nessun cinghiale può essere abbattuto. Al netto di quelli prelevati illegalmente dai bracconieri in servizio permanente effettivo".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi