Il canto della tradizione: a Vasto appuntamento con la Pasquetta - Il 5 gennaio gruppi di cantori in giro per la città
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


8 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Eventi 04/01

Il canto della tradizione: a Vasto appuntamento con la Pasquetta

Il 5 gennaio gruppi di cantori in giro per la città

Alla vigilia dell'Epifania la tradizione popolare è legata al canto della Pasquetta. Un canto che, nell'annunciare l'arrivo dei Magi - i tre dell'Oriente - alla grotta di Betlemme, racconta anche lo spirito di festa di questo periodo, con la voglia di stare insieme anche grazie ai doni che le persone che ascolteranno il canto vorranno fare. Sono diversi i gruppi di cantori che si riuniranno domani sera, 5 gennaio, per intonare le strofe del tradizionale canto che, dopo il buon Capodanno, caratterizza l'inizio del nuovo anno. 

In un pomeriggio di festa ritrovo in piazza San Pietro per la comitiva del Cavaliere, con i figli dell'indimenticabile cavalier Enzo Ronzitti che, insieme a tanti amici, portano avanti la tradizione. Nel centro storico immancabile la presenza del gruppo Vasto com'era, con le potenti voci dei cantori che da decenni sono interpreti della tradizione popolare. E ancora il gruppo della parrocchia Santa Maria maggiore che coinvolge famiglie e tanti giovani nel canto. Ci sarà anche il gruppo del Coro Polifonico Histonium - rinforzato da familiari e amici - con voci e tanti giovani strumentisti. 

Il canto della Pasquetta partirà da diversi punti del centro storico per poi diffondersi in tutta la città. 

Il canto della Pasquetta di due anni fa. 

Guarda il video

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi