Nel centro storico di Vasto le scene del 21° presepe vivente - Nuovo percorso con la scena della Natività a Palazzo d’Avalos
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


29 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Eventi 26/12/2019

Nel centro storico di Vasto le scene del 21° presepe vivente

Nuovo percorso con la scena della Natività a Palazzo d’Avalos

Tanti visitatori, come ogni anno, per il presepe vivente di Vasto. Per il 21° anno il centro storico della città è stato lo scenario in cui il Comitato presieduto da Tonino Petruzzelli, con la collaborazione di parrocchie e associazioni, ha allestito le scene che rappresentavano tempi antichi. Nuovo il percorso che, quest'anno, ha previsto l'ingresso da piazza Marconi con la prima tappa del censimento sulla Loggia Amblingh. Tante persone erano già arrivate prima dell'apertura delle visite e, superato qualche momento di impasse per la lunga coda che si era creata mentre erano in corso gli ultimi preparativi, hanno potuto fare il percorso fino a palazzo d'Avalos. Nel cortile del palazzo marchesale, insieme alle altre scene - tra cui una realizzata per la prima volta dalla comunità ortodossa - c'era la Natività. Due bimbe, Delia e Michelle, hanno vestito i panni di Gesù Bambino.

Tanti vastesi - e non - hanno visitato il presepe vivente che sarà riproposto il 1° e 6 gennaio. 

Guarda il video Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi