Nuova risonanza e cucina dell’ospedale: Menna e Schael fanno pace - Raggiunto un accordo dopo le polemiche dei giorni scorsi
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


12 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Attualità 17/12/2019

Nuova risonanza e cucina dell’ospedale: Menna e Schael fanno pace

Raggiunto un accordo dopo le polemiche dei giorni scorsi

Menna e SchaelPace fatta tra il direttore della Asl Lanciano Vasto Chieti Thomas Schael e il primo cittadino di Vasto Francesco Menna dopo le polemiche dei giorni scorsi sulla bocciatura del piano di investimenti da parte del comitato ristretto dei sindaci. Dopo il "No" di Menna e Pupillo, Schael aveva annunciato l'eliminazione dal piano dell'acquisto della nuova risonanza e del ripristino della cucina [L'INTERVISTA]. Le parole del direttore avevano sollevato diverse reazioni, tra le quali quelle del sindaco che gli ricordava come il suo parere non fosse vincolante [LEGGI].

Stamattina, Schael ha incontrato in Comune Menna; un appuntamento durante il quale sono state "chiarite le rispettive posizioni sul piano investimenti ed è stata trovata piena condivisione sulla necessità di dotare l'ospedale 'San Pio' di una nuova risonanza magnetica, visto che quella attualmente in uso è assai datata e a rischio di gravi e ripetuti guasti". 

Nel corso dell'incontro è stata poi illustrata la soluzione individuata dalla Asl per la messa a norma temporanea della cucina, con "lavori di entità contenuta da realizzare nel periodo delle feste per consentire al servizio di ristorazione di tornare a svolgere l'attività in modo più agevole, preservando la qualità". L’azienda sanitaria, contestualmente, ha avviato uno studio di fattibilità di altre tre proposte di soluzione definitiva venute fuori durante un confronto con la Dussmann, la società che fornisce i pasti. 

AMBULATORIO "IL CIRENEO" - Nell'occasione è stata rilasciata l'autorizzazione del Comune di Vasto alla fondazione “Il Cireneo” per l'attività ambulatoriale dedicata all'autismo, un documento necessario all'azienda sanitaria per la convenzione in attesa dell'accreditamento della struttura. "È seguita, dunque, una risposta tempestiva alle sollecitazioni delle famiglie, avanzate anche alla presenza dei rappresentanti regionali e dell'arcivescovo Bruno Forte nel corso dell'incontro di giovedì scorso a Vasto [LEGGI]".

Il direttore generale della Asl esprime così la propria soddisfazione: "La condivisione degli obiettivi tra le istituzioni è necessaria perché insieme dobbiamo lavorare per dare più assistenza ai nostri territori. Con trasparenza continuerò a confrontarmi sulle scelte con gli amministratori locali, ai quali saranno rappresentati problemi e soluzioni. Da parte dell'azienda ci sarà sempre massimo impegno per realizzare una rete di servizi adeguata ai bisogni di salute della popolazione".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi