L’associazione "Maurizio Salvatore" dona borracce in acciaio agli studenti di Tufillo - Appuntamento con la sensibilizzazione
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


12 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Tufillo   Ambiente 17/12/2019

L’associazione "Maurizio Salvatore" dona borracce in acciaio agli studenti di Tufillo

Appuntamento con la sensibilizzazione

Appuntamento con l'ambiente sabato scorso a Tufillo. L'associazione "Maurizio Salvatore", nella sala della Cisterna all'interno dell'ex frantoio, ha consegnato le borracce di acciaio inox a tutti gli alunni del paese alla presenza del sindaco Ernano Marcovecchio e della dirigente scolastica dell'Istituto Castiglione Messer Marino - Carunchio Anna Paolella

"Salviamo l'ambiente", il nome dell'iniziativa, ha coinvolto tutti i giovani in età scolastica, circa 50 dai 3 ai 18 anni, e i rispettivi genitori per uno scopo nobile: la sensibilizzazione sull'uso indiscriminato della plastica e il suo impatto sulla natura.

Il presidente Giuseppe D'Aloise ha spiegato lo scopo dell'inizitiva e poi ha consegnato le borracce chiamate "EcoloGino" in memoria di un associato scomparso prematuramente, molto attivo sul fronte del rispetto dell'ambiente. La platea, non solo gli studenti che già affrontano tali tematiche a scuola, si è mostrata molto interessata all'iniziativa e all'importanza della salvaguardia della natura.

"È stata un'iniziativa meritevole – commenta il sindaco Marcovecchio – così come l'idea di ricordare il proprio socio scomparso troppo presto con il nome dato alla borraccia. La notizia positiva è che anche nei piccoli centri si organizzano eventi di questo genere per riaffermare tale sensibilità ambientale".

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi