Accoltellamento a Punta Penna, indagato torna libero con divieto di avvicinamento - Il gip ha accolto la richiesta dell’avvocato Tascione
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


11 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 12/12/2019

Accoltellamento a Punta Penna, indagato torna libero con divieto di avvicinamento

Il gip ha accolto la richiesta dell’avvocato Tascione

Vasto: il palazzo di giustiziaTorna in libertà D.A., il 34enne vastese che si era consegnato il 3 settembre scorso ai carabinieri dopo un episodio avvenuto il giorno prima a Punta Penna: l'accoltellamento ai danni di due coniugi di 60 e 55 anni [LEGGI].

Lo ha deciso il gip del Tribunale di Vasto, Italo Radoccia, accogliendo due giorni fa la richiesta dell'avvocato difensore, Arnaldo Tascione. "Sul mio assistito - spiega il legale - inizialmente gravava la custodia cautelare in carcere, tramutata in arresti domiciliari dal 7 settembre per via delle condizioni di salute del giovane. Ora, anche col parere favorevole del pm Gabriella De Lucia, il giudice per le indagini preliminari ha accolto la nostra istanza, revocando la misura restrittiva e disponendo il solo divieto di avvicinamento alla vittima. Quando si celebrerà il processo - preannuncia Tascione -  chiederemo che l'ipotesi di reato venga derubricata da tentato omicidio a lesioni".

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


Chiudi
Chiudi