Quattro campioni d’Italia e altre 5 medaglie: la scuola di De Palma sul gradino più alto del podio - Arti marziali: incetta di titoli per gli atleti vastesi di sanda e light sanda
 
Vasto   Sport 03/12

Quattro campioni d’Italia e altre 5 medaglie: la scuola di De Palma sul gradino più alto del podio

Arti marziali: incetta di titoli per gli atleti vastesi di sanda e light sanda

Carmine De Palma con la squadra che ha gareggiato nei Campionati nazionaliQuattro titoli di Campioni d’Italia, 9 medaglie in totale. E’ straordinario il bilancio della Scuola di Kung Fu del maestro Carmine De Palma, con sedi a Vasto, Termoli e Petacciato, che ha partecipato, domenica scorsa a Foligno, al 27° Campionato Nazionale Kung Fu Wushu nelle specialità Sanda e Light Sanda.
“Gli atleti che hanno partecipato al Campionato, erano in totale 9, sia nelle categorie maschili che in quella femminile, dal più piccolo di 10 anni, quindi categoria Cadetti, per passare poi agli Juniores e ai Seniores, tutti hanno saputo gestire al meglio la loro competizione, esprimendo il meglio di loro stessi senza essere presi dall’emozioni”, racconta De Palma.

I piazzamenti - LIGHT SANDA

1° CLASSIFICATO – MEDAGLIA D’ORO CAMPIONE NAZIONALE
Michele Foia, Michele Di Biase, Giulia Curti, Vincenzo Verretti;

2° CLASSIFICATO – MEDAGLIA D’ARGENTO VICECAMPIONE NAZIONALE
Giuseppe Berchicci, Pietro Celano, Ilaria Di Pierro, Gioele Pasciullo;

SANDA con K.O.
2° CLASSIFICATO – MEDAGLIA D’ARGENTO VICECAMPIONE NAZIONALE
Marco Palmer

"Le prestazioni - commenta De Palma - sono state tutte buone. Gli atleti hanno saputo esprimersi con la carica giusta e la determinazione necessaria per vincere.
Nel light sanda, Foia ha annientato tutti i suoi avversari, in categoria erano in 8, classificandosi primo, con incontri meravigliosi e gestiti perfettamente; Di Biase ha demolito il suo avversario in finale in meno di 30 secondi, mettendolo in condizione di ritirarsi; Curti, è stata determinata e convinta di vincere, ha superato l’avversaria consapevole della sua bravura e della sua determinazione; Verretti in finale, vince per abbandono dell’avversario, forse perchè intimorito dal Verretti; gli altri Celano (categorie di 9 atleti), Berchicci (categoria di 8 atleti), Di Pierro e Pasciullo che, nonostante siano arrivati secondi, hanno dato come sempre dimostrazione della loro bravura, dominando la categoria, e perdendo solo per un punto e per un arbitraggio non chiaro. Tutti i primi classificati hanno meritato senza dubbio la vittoria.

Nulla da recriminare per i secondi classificati, che se anche per un punto, per una uscita in più o per colpa di qualche arbitro, hanno dimostrato lo stesso la loro bravura.
Nel Sanda, Marco Palmer, veterano e esperto, capitano di questa gara, perde per una scelta di effettuare degli incontri di round robin della durata di 1 solo round da 2 minuti, quindi vince un incontro e il secondo perde per qualche punticino.
Abbiamo dimostrato ancora una volta il nostro bagaglio tecnico, la nostra preparazione, la Nostra professionalità.
Saremo sempre più che determinati e con voglia di vincere”.
Il calendario propone competizioni a carattere Interregionale e Nazionali tra Gennaio e Maggio 2020 per poi prospettarsi per l’internazionale.
Ora si torna in palestra per migliorare, per perfezionare e gestire le emozioni, per dare una maggiore cattiveria agonistica e aspettare il prossimo evento per dimostrare ciò che si è migliorato.
Aspettiamo con molta fiducia le prossime gare".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi