"Con la nuova Tac a 128 strati il dg della Asl dimostra di mantenere le promesse" - La soddisfazione del Comitato di lotta per l’ospedale
Scopri di più CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


14 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Politica 02/12/2019

"Con la nuova Tac a 128 strati il dg della Asl dimostra di mantenere le promesse"

La soddisfazione del Comitato di lotta per l’ospedale

Vasto: un'assemblea pubblica del comitato"Come promesso poco più di un mese fa, é arrivata la nuova Tac 128 strati. Il direttore Schael ha mantenuto la promessa e non possiamo che gioirne perché questo nuovo apparecchio consentirà una diagnostica più precisa e completa e diminuirà probabilmente le lista d’attesa".

Il Comitato di lotta per l'ospedale del Vastese esprime soddisfazione per l'avvio dei lavori di installazione del nuovo macchinario di diagnosi. "L’apparecchiatura - si legge in una nota di Tascione, Tagliente, Villani, Ottaviano e Candeloro - è stata oggi sistemata all’interno dei locali ristrutturati ed aspetta di essere montata nei prossimi giorni, entro 15 giorni per l’esattezza per l’installazione di tutte le componenti. Finalmente la Asl comincia a mostrare maggiore attenzione nei riguardi dell’ospedale San Pio e della anità nel Vastese. Lo rimarchiamo con soddisfazione perché questo primo risultato arriva anche come effetto delle rivendicazioni che stiamo portando avanti dal 2017. Siamo assolutamente consapevoli - precisano i rappresentanti del comitato - che l’arrivo della nuova Tac non risolve i problemi del nostro presidio sanitario, ma riteniamo che esso, unitamente all’invio di 3 medici radiologi, sia un segnale significativo della affidabilità del nuovo manager e della amministrazione regionale che non fanno evidentemente, come altri nel recente passato, promesse a vanvera".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


Chiudi
Chiudi