A Cappa e D’Alessandro non è piaciuto il tweet di Schael: "Difendiamo l’ospedale senza strepitare" - I due consiglieri comunali: "Fuori luogo"
 
Vasto   Politica 28/11

A Cappa e D’Alessandro non è piaciuto il tweet di Schael: "Difendiamo l’ospedale senza strepitare"

I due consiglieri comunali: "Fuori luogo"

Uno dei tweet del direttoreIl tweet di Thomas Schael [LEGGI] non è piaciuto neanche ai due consiglieri comunali della Lega di Vasto, Alessandra Cappa e Davide D'Alessandro.

Con una nota alla stampa i due esponenti leghisti stigmatizzano le dichiarazioni a mezzo social del direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti:

"Non vorremmo essere costretti, dopo Mamma li turchi!, a esclamare Mamma li tedeschi!. Eh sì, poiché il tweet del nuovo direttore generale della Asl 02 Chieti Lanciano Vasto, Thomas Schael, non ci è piaciuto affatto. Lo abbiamo trovato improprio, errato e dal tono eccessivo, un tono che non si addice a chi è chiamato a svolgere un ruolo alquanto delicato. Partecipando all’ultima conferenza stampa del comitato a difesa dell’Ospedale San Pio, avevamo invitato coloro che hanno responsabilità ad agire con un duplice obiettivo: non aizzare chi vive perennemente in stato emozionale, compulsivo e strumentale e dare risposte concrete per far sì che l’ospedale torni a ri-vivere. Ci sono stati i primi atti (arrivo di nuovi medici, anestesisti, Tac a 128 strati, posti letto a cardiologia) e a questo plaudiamo. Affrontare il tema della cucina e dei pasti con un tweet sbrigativo è fuori luogo. Se l’ospedale torna a ri-vivere, evidentemente ha bisogno anche di una propria cucina. Comunque, se ne discuta e si decida nelle sedi appropriate, non sui social".

"Posto che le parole dei vari Paolucci, Menna e compagnia cantante non risultano credibili, dopo lo sconquasso causato dalla precedente amministrazione regionale di sinistra, i cittadini vastesi e del Vastese hanno bisogno di una guida chiara, precisa e determinata a restituire loro la struttura che meritano. Essendo consiglieri eletti con i voti di questi cittadini, non faremo sconti a chicchessia. La salute è bene prezioso, troppo al di sopra della bagarre politica, dei simboletti di partito e delle misere e sciatte contrapposizioni paesane. Vasto ha bisogno di un ospedale vero, non finto, di un ospedale che abbia ogni singolo tassello al proprio posto. Chi ha operato per altre realtà, privilegiando altre realtà e danneggiando Vasto e il Vastese, è bene che taccia. Chi è stato chiamato a operare da poco, dopo il fallimento dei predecessori, operi con lungimiranza e rispetto di una grande comunità. I tweet lasciamoli a chi è quotidianamente abbarbicato alla tastiera. Noi non dobbiamo mettere mi piace o non mi piace. Noi dobbiamo difendere l’esistenza del nostro ospedale e la difenderemo, senza strepitare ma con voce ferma e decisa. Senza sconti a chicchessia".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi