Lettera a Mattarella, Tagliente: "Scontro istituzionale che avrà conseguenze negative per la città" - L’ex sindaco scrive a Menna
Scopri di più CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


1 dicembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Politica 25/11/2019

Lettera a Mattarella, Tagliente: "Scontro istituzionale che avrà conseguenze negative per la città"

L’ex sindaco scrive a Menna

Giuseppe TaglienteUno scontro istituzionale che non produrrà nulla di buono per la città. Così l'ex sindaco di Vasto, Giuseppe Tagliente, commenta la decisione di Francesco Menna di indirizzare una lettera al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e altre istituzioni denunciando la presunta gogna mediatica alla quale sarebbe stato sottoposto nella vicenda del Jova Beach Party [LEGGI].

"Mi piacerebbe tanto sapere chi sia il consigliere del sindaco – scrive Tagliente – per potergli dire che sta sbagliando a condurlo su una strada che non promette niente di buono né per lui né per la città. E per dirgli ancora, immaginando chi egli sia, che usare un ragazzone ingenuo e spesso maldestro come strumento di fini personali lo configura almeno si miei occhi come consigliori piuttosto che consigliere.

Dico questo perché la lettera che ha ispirato a Francesco Menna contro il prefetto di Chieti é quanto di più sbagliato, inopportuno, sprovveduto, impolitico, sterile e stupido si possa immaginare. Riaprire una polemica sulla quale era forse meglio stendere un velo pietoso trasformandola adesso addirittura in una dichiarazione di guerra aperta al Prefetto, all'Arma dei Carabinieri, alla Questura, ai Vigili del Fuoco è un atto irresponsabile che può soltanto creare situazioni di conflitto tra istituzioni e organi dello Stato che dovrebbero invece collaborare, intendersi e non fraintendersi nell'interesse della comunità.

Avevo consigliato tempo fa a Menna, su queste stesse colonne, di alzare il culo e di recarsi dal Prefetto per chiarire ogni questione rimasta ancora appesa riguardo al Jova Beach Party e sanare questo vulnus in maniera responsabile e civile, ma non l'ha fatto.
Gli consiglio adesso di pararsi il culo (parandolo così alla citta) perché da un documento come quello che ha firmato e inviato a mezzo mondo non potranno che discendere conseguenze negative". 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi