Rifiuti abbandonati sulle sponde del Trigno: scattano i sequestri della guardia costiera - Ben tre le aree rinvenute
Abruzzo Smart Academy - ITS Agroalimentare Teramo CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 maggio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Cupello   Ambiente 20/11/2019

Rifiuti abbandonati sulle sponde del Trigno: scattano i sequestri della guardia costiera

Ben tre le aree rinvenute

È stata posta sotto sequestro – insieme ad altre due – l'area sulle sponde del fiume Trigno nella quale ignoti incivili hanno scaricato rifiuti ingombranti tra i quali congelatori e frigoriferi da bar. La zona si trova in territorio di Cupello (al confine con quello di San Salvo) e, purtroppo, è colpita – come l'intero tratto fino a Fresagrandinaria e oltre – dalla piaga dell'abbandono dei rifiuti agevolato dalle vie di accesso lontane da occhi indiscreti.

Questa mattina, il maresciallo della guardia costiera Roberto Reale, su disposizione del tenente di vascello del circondario marittimo di Vasto Francesca Perfido, ha posto sotto sequestro l'area; sarà presentata una denuncia contro ignoti alla Procura della Repubblica di Vasto. 

Quella segnalata ieri non è stata l'unica discarica abusiva rinvenuta sul posto. Insieme al personale della guardia costiera, ieri, si trovava Antonia Schiavarelli, giornalista da sempre impegnata sul fronte ambientale, che a zonalocale.it racconta: "Ho avuto modo di accompagnarlo sull'argine del fiume Trigno in territorio di Cupello, dove era stato segnalato da un cittadino, Angelo Angelucci, lo scarico di rifiuti. Sono state rivenute ben tre discariche abusive che sono state poste sotto sequestro. Nelle tre aree di 100, 300 e 9 metri quadri è stato abbandonato materiale vario, compreso dell'eternit. Quella di oggi è una buona notizia: grazie alla denuncia di un cittadino, le autorità hanno potuto scoprire questi siti. Per tutelare il nostro territorio è fondamentale l'aiuto di ogni singolo cittadino affinché l'attenzione si amplifichi e queste pessime pratiche vengano definitivamente debellate. Abbandonare questo tipo di rifiuti sull'argine di un fiume è da delinquenti, perché si attenta non solo alla salubrità ambientale, ma anche alla salute dei cittadini che su questo territorio vivono e lavorano nel rispetto dell'ambiente e degli altri".

Come accade in questi casi, il gesto vile di alcuni incivili potrebbe ripercuotersi sulla collettività anche dal punto di vista economico: nel caso non si risalisse ai responsabili, sarà compito del comune di Cupello procedere al corretto smaltimento dei rifiuti.

Guarda il video Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi