Giornata nazionale degli alberi, anche quest’anno il Cai di Vasto risponde "presente" - Saranno piantati dieci alberi nello spazio retrostante la chiesa San Paolo
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


5 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Ambiente 20/11/2019

Giornata nazionale degli alberi, anche quest’anno il Cai di Vasto risponde "presente"

Saranno piantati dieci alberi nello spazio retrostante la chiesa San Paolo

E se anche sapessi che domani finisce il mondo, oggi stesso pianterei il mio alberello di mele” (Martin Luther King).

Piantare gli alberi è un gesto che ha in sé qualcosa di altamente simbolico,  significa mettere radici, saper aspettare, vivere il ritmo della natura e contribuire al futuro della Terra perché senza alberi non ci sarebbe vita! In tal senso è un gesto carico di speranza, un gesto che assume ancor più valore se compiuto con i bambini, futuro dell’umanità. 

Il 21 novembre, “Giornata Nazionale degli alberi” (istituita con la legge n. 10 del 14 gennaio 2013) vuole essere soprattutto questo: stimolare nelle giovani generazioni, attraverso una maggiore conoscenza del sistema albero e del sistema bosco, un comportamento quotidiano sensibile alla conservazione  della biodiversità e infondere, al contempo, la cultura dell’attenzione e della cura del nostro patrimonio naturale.

La Sezione CAI di Vasto ha partecipato, dal 2013, a questa giornata. Lo farà anche quest’anno coinvolgendo le scuole, l’Amministrazione comunale, i Carabinieri Forestali e mettendo a disposizione 10 alberi allevati in vaso provenienti dal vivaio forestale da piantare nell’area retrostante la Chiesa San Paolo.

In presenza di una rappresentanza di studenti e insegnanti delle scuole di Vasto e dei cittadini che intendono partecipare, verranno anche brevemente indicate, da parte di professionisti del settore agro-ambientale, le funzioni dell’albero e le sue peculiarità nel contesto di una visione nuova dell’arredo urbano.

Gli alberi in città contribuiscono a mitigare il clima, a produrre ossigeno assorbendo anidride carbonica, depurano l’aria da gas tossici responsabili di malattie dell’apparato respiratorio, riducono l’inquinamento acustico con la loro naturale capacità fonoassorbente, assolvono una funzione estetica e paesaggistica rendendo più accogliente e bella la città con la loro presenza lungo i viali,  hanno, inoltre, una funzione ricreativa all’interno di parchi e giardini, aumentano il valore degli immobili, proteggono il terreno da smottamenti e frane.

L’albero è dunque una risorsa ambientale, energetica, economica e sociale. La città, se ricca di alberi, giardini, orti urbani e aree verdi, è indubbiamente più vivibile perché più sana.

I soci del CAI di Vasto saranno disponibili giovedì 21 novembre a partire dalle ore 9.30, nell’area dietro la Chiesa San Paolo, per parlare di tali tematiche con i ragazzi delle scuole e con i cittadini che vorranno partecipare. A seguito della messa a dimora degli alberi ci sarà anche una prova dimostrativa di potatura degli alberi piantati in quest’area dal CAI negli anni passati.

Alla manifestazione verranno invitati rappresentanti delle istituzioni vastesi e i Carabinieri Forestali della locale stazione. In caso di meteo non favorevole, la manifestazione verrà posticipata a domenica 24 novembre alle ore 9.30.

Gianni Colonna
Addetto stampa CAI  sezione di Vasto

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi