Vastese da montagne russe: soffre, va sotto e sbaglia un rigore. Ma trova la forza di pareggiare - Serie D, girone F
 
Vasto   Sport 17/11

Vastese da montagne russe: soffre, va sotto e sbaglia un rigore. Ma trova la forza di pareggiare

Serie D, girone F

Soffre nel primo tempo, va in svantaggio, rischia di subire un altro gol, ma stringe i denti e non capitola. Nella ripresa reagisce con carattere e rimette in parità il risultato, nonostante un rigore fallito. Vastese da montagne russe col Porto Sant'Elpidio.

LA PARTITA - Un solo punto separa le due squadre alla vigilia del match: marchigiani a quota 16, abruzzesi 15. La Vastese, reduce dalla netta vittoria di domenica scorsa, torna all'Aragona a distanza di 7 giorni con lo scopo di dare continuità al proprio momento positivo e uscire dall'anonimato, visto che la quinta posizione, ultima piazza utile per la qualificazione ai play off, occupata dal Matelica, è distante tre punti. 

Amelia, che deve far fronte alle assenze di Palumbo e Pollace, ieri ha annunciato l'impiego di Perocchi e Vittorio Esposito. È anche una sfida tra i bomber Dos Santos della Vastese, 9 gol, e Maio (ex Cupello in Eccellenza) che, fino ad ora, ha mezzo 8 volte il suo sigillo in 11 partite.

Match subito in salita per i padroni di casa. Al 6' la doccia fredda. Punizione di Maio dal limite, deviazione della barriera e palla in rete. La reazione dei biancorossi stenta ad arrivare e il Porto Sant'Elpidio continua a creare pericoli cercando costantemente il gioco in verticale.
Alla mezz'ora, angolo di Frinconi, incornata di Monserrat, Bardini si distende sulla sua sinistra e riesce a deviare. Manoni raccoglie e, da due passi, tira fuori. Un minuto più tardi, chiusura provvidenziale di Perocchi su Cuccù lanciato a rete.

La Vastese si scuote. Dos Santos entra in area da sinistra al 36', quando serve l'assist a Esposito, messo giù. L'arbitro, Luongo di Napoli, lascia proseguire.
Brivido al 41' sotto la curva D'Avalos. Un lancio buca la difesa abruzzese e trova Miccoli, che si invola verso la porta. Il rasoterra è fuori, ma non di molto.
Allo scadere, al limite dell'area, Vincenzo Esposito in orizzontale per Perocchi che ci prova: la conclusione radente è imprecisa. Giusto il vantaggio ospite al termine del primo tempo.

E la ripresa inizia ancora nel segno del Porto Sant'Elpidio, che colpisce il palo con Frinconi dopo un solo minuto. Il numero 7 della squadra di Mengo raccoglie la palla sulla respinta di Bardini al tiro di Mazzieri e spara a botta sicura. Il montante salva la Vastese. L'estremo difensore biancorosso poco dopo si oppone anche a Cuccù.

La formazione di Amelia potrebbe pareggiare all'11', quando è evidente il fallo di Monserrat su Vincenzo Esposito. Dal dischetto, Dos Santos spara alto in curva D'Avalos.
Amelia decide che è il momento di giocarsi il tutto per tutto con un triplice cambio: entrano Cavuoti, Stivaletta e Alonzi, escono Loggello, Dos Santos e Perocchi.

Dopo il destro a giro di Cuccù dal limite con sfera che sfiora l'incrocio, i biancorossi iniziano a premere. Cavuoti entra in area e supera due avversari, ma la sua conclusione si stampa sul palo.
Il pari arriva al minuto 32: assist di Alonzi e Stivaletta, appostato sul secondo palo, deposita in rete: è l'1-1. Nel finale, la Vastese prova a vincere, ma l'operazione sorpasso non riesce. Un punto a testa e, per entrambe le squadre, ambizioni playoff rimandate.

Guarda le foto

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi