I reperti archeologici del Vastese sparsi per l’Abruzzo tornano a casa: nuovo museo al d’Avalos - Forte: "La Soprintendenza ci ha chiesto la sala Michelangelo"
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


28 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cultura 12/11/2019

I reperti archeologici del Vastese sparsi per l’Abruzzo tornano a casa: nuovo museo al d’Avalos

Forte: "La Soprintendenza ci ha chiesto la sala Michelangelo"

Giuseppe Forte. In home page: Palazzo d'AvalosTorneranno a casa i ritrovamenti storici di Vasto e del Vastese, sparsi nei musei abruzzesi. 

Dalla collaborazione tra Soprintendenza ad archeologia, belle arti e paesaggio d'Abruzzo e Comune di Vasto nascerà un nuovo spazio espositivo a Palazzo d'Avalos.

Lo ha annunciato l'assessore comunale alla Cultura, Giuseppe Forte: "La funzionaria archeologa Amalia Faustoferri ci ha richiesto la Sala Michelangelo di Palazzo d'Avalos: la Soprintendenza la destinerà a museo di tutti i reperti archeologici del Vastese, che ora sono sparsi un po' in tutta la regione. Di conseguenza, in futuro, la Sala Michelangelo non potrà più essere destinata alle mostre, come accade tuttora, ma diventerà museo archeologico. Abbiamo accolto la richiesta della Soprintendenza di riportare a Vasto tutti i reperti del nostro territorio che, in caso contrario, sarebbero finiti nel museo di Sulmona".

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi