Giardini d’Avalos, travi d’acciaio per evitare il crollo del muraglione - Forte: "Altro che amministrazione ferma, 11 opere pubbliche in itinere"
 
Vasto   Politica 09/11

Giardini d’Avalos, travi d’acciaio per evitare il crollo del muraglione

Forte: "Altro che amministrazione ferma, 11 opere pubbliche in itinere"

Vasto: pali d'acciaio per consolidare il muraglione dei Giardini d'AvalosPali d'acciaio per evitare il crollo di un pezzo di terrapieno dei Giardini napoletani di Palazzo d'Avalos a Vasto.

"I lavori sono iniziati, siamo arrivati giusto in tempo per scongiurare il cedimento, dice il vice sindaco, Giuseppe Forte, nella conferenza stampa del Partito democratico. "A dispetto di quanto dice qualcuno, ossia che l'amministrazione è ferma, noi stiamo portando avanti una serie di lavori pubblici".

Forte elenca 11 opere: "Le travi d'acciaio di sostegno al muraglione di Palazzo d'Avalos, per cui i lavori sono giò iniziati; il Polo bibliotecario delle Scuderie di Palazzo Aragona, per cui abbiamo anche contatti con l'Agenzia per la promozione culturale della Regione Abruzzo, visto che quella biblioteca, a causa di Quota 100, resterà a breve con due soli dipendenti; sono stati consegnati i lavori per la messa in sicurezza della casa di riposo Sant'Onofrio da cui, entro il 30 novembre, i 35 ospiti dovranno essere trasferiti in altre sedi; coloro che non hanno familiari, sono 14 in tutto, andranno nella struttura di Chieti. Lunedì firmeremo il contratto per l'affidamento dei lavori al campo sportivo di Vasto Marina, per un costo di 650mila euro. Abbiamo realizzato 126 nuovi loculi nel cimitero, per il cui ampliamento stiamo interlquendo con la sanità regionale e abbiamo, intanto, acquisito pezzetti di terreno che erano dei d'Avalos ed erano rimasti abbandonati. Entro febbraio consegneremo alla città l'isola ecologica e il centro del riuso. Per i lavori di ampliamento della banchina di levante del porto abbiamo ottenuto un finanziamento di 750mila euro vincendo un ricorso al Consiglio di Stato", mentre, sempre a Punta Penna, "già aggiudicati i lavori per il consolidamento del costone su cui sorgono le case popolari, 750mila euro per la prima tranche. Sul terminal bus la Regione ha espletato l'ennesima gara d'appalto, aggiudicando i lavori; contiamo possa essere pronto entro l'estate. In corso anche l'iter per la nuova strada di collegamento corso Mazzni-via San Rocco. E stiamo lavorando anche a una soluzione per l'ex asilo Carlo Della Penna, per ora su questo non aggiungo altro".

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi