"La paziente sarebbe stata chiamata di lì a poco per l’intervento" - La replica della Asl Lanciano-Vasto-Chieti
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


1 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   L'angolo dei lettori 07/11/2019

"La paziente sarebbe stata chiamata di lì a poco per l’intervento"

La replica della Asl Lanciano-Vasto-Chieti

"Di lì a poco l'avrebbero chiamata". Così la Asl Lanciano-Vasto-Chieti replica alla D.P.A., la donna che ha raccontato a Zonalocale l'esperienza vissuta per sottoporsi a un intervento a seguito di un aborto farmacologico e delle successive complicanze [LEGGI]. 

"Il nome della paziente non era il lista d'attesa perché si trattava di un'urgenza e non di un intervento programmato. Per questo, dal reparto hanno risposto alla sua familiare che in lista non c'era nessuna paziente proveniente dal reparto di ginecologia. Di lì a poco l'avrebbero chiamata per sottoporla all'intervento".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro


      Chiudi
      Chiudi