Andrea Iannone senza sorrisi in Malesia: il suo gran premio si chiude con una caduta - Per il vastese weekend complicato a Sepang
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


26 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Sport 03/11/2019

Andrea Iannone senza sorrisi in Malesia: il suo gran premio si chiude con una caduta

Per il vastese weekend complicato a Sepang

Andrea Iannone chiude ccon una caduta il gran premio di Malesia. Per il pilota vastese dell'Aprilia, che arrivava dal 6° posto in Australia - miglior risultato stagionale -, è stato un weekend in salita sulla pista di Sepang. Qualche difficoltà già nei turni di qualifica, in cui aveva rimediato anche una scivolata, fortunatamente senza conseguenze. Ieri aveva chiuso le qualifiche con il 17° posto in griglia di partenza. 

Nel gran premio Iannone era riuscito a recuperare una posizione ma, quando era al 16° posto e provava a rientrare sui piloti che lo precedevano, è scivolato alla curva numero 9 finendo fuori pista a 8 giri dalla fine della gara. Caduta senza gravi conseguenze fisiche ma gran premio che per lui termina così, senza sorrisi.

Vince Vinales, con una gara corsa in solitaria, seguito da Marquez e Dovizioso, con lui sul podio.

Tra due settimane la MotoGp tornerà in pista a Valencia per l'ultimo appuntamento della stagione. Andrea Iannone proverà a chiudere positivamente un'annata in cui ha lavorato con il team Aprilia per far crescere una moto che, in diversi frangenti, ha dato segnali positivi. Lavoro che tornerà senz'altro utile per il campionato 2020. 

L'ordine d'arrivo: Vinales, Marquez, Dovizioso, Rossi, Rins, Morbidelli, Quartararo, Miller, Petrucci, Mir, P. Espargaro, Bagnaia, A. Espargaro, Lorenzo, Kallio, Syahrin, Abraham.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro


      Chiudi
      Chiudi