Grandinata, Fdi: "Menna diffonde fake news, contatti il sottosegretario" - Fratelli d’Italia: "La competenza è del governo"
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


4 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Politica 02/11/2019

Grandinata, Fdi: "Menna diffonde fake news, contatti il sottosegretario"

Fratelli d’Italia: "La competenza è del governo"

"Il sindaco diffonde fake news". Il circolo di Fratelli d’Italia di Vasto risponde alle dichiarazioni di Francesco Menna riguardo i risarcimenti per la grandinata dello scorso luglio.

"Il primo cittadino dimostra sempre più la sua incompetenza e di non conoscere neanche le leggi che regolano la dichiarazione dello stato di emergenza per la grandine. Se le conoscesse, saprebbe che la competenza per la proclamazione dello stato di emergenza, ai sensi del D.lgs 1/2018, spetta al governo nazionale. La Regione Abruzzo ha agito con assoluto tempismo, facendo la ricognizione dei danni in tempo record e chiedendo al governo nazionale di proclamare lo stato di emergenza il 5 agosto 2019, solo 25 giorni dopo il cataclisma, con la delibera di giunta regionale 466".

"Da allora tutto fermo, tutto bloccato dal governo giallorosso degli amici del sindaco. Consigliamo a Menna di smettere di diffondere fake news per attaccare la Regione, e di attaccarsi al telefono per convincere qualche ministro o sottosegretario del governo Conte, appoggiato dal partito di cui fa parte Menna, a proclamare lo stato di emergenza. Solo così, e non con la propaganda, i cittadini di Vasto potranno vedersi riconosciuti i cospicui danni della grandinata. Se il governo Conte non dovesse riconoscere lo stato di calamità al nostro territorio, sarebbe una assoluta mancanza di rispetto nei confronti dei cittadini, e chiediamo sin da ora al Sindaco di organizzare una manifestazione sotto Palazzo Chigi, alla quale sin da ora annunciamo la nostra adesione". 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Chiudi
Chiudi