La Verghetta: "Mondiali di Sidney esperienza unica. In Italia cresce il movimento paralimpico" - L’intervista al preparatore vastese della Nazionale paralimpica di tiro a segno
 
Vasto   Sport 31/10

La Verghetta: "Mondiali di Sidney esperienza unica. In Italia cresce il movimento paralimpico"

L’intervista al preparatore vastese della Nazionale paralimpica di tiro a segno

Per Marco La Verghetta i Mondiali paralimpici di tiro a segno a Sidney sono stati un'esperienza da ricordare a lungo. Il 37enne vastese è preparatore atletico della Nazionale guidata dal ct Giuseppe Ugherani e, dal 10 al 20 ottobre, ha fatto parte della spedizione azzurra in Australia insieme a Ofir Goldstain, Vittorio Gnesini e Gian Paolo Pellizzari. In gara per l'Italia c'erano Andrea Liverani, Nadia Fario e Pamela Novaglio, atleti già qualificati per le Paralimpiadi di Tokyo del prossimo anno, e Massimo Croci, Roberto Lazzaro, Diego Gnesini e Jacopo Cappelli. Buono il bottino di medaglie degli italiani, con l'argento e il bronzo vinti da Liverani, un bronzo a squadre con Liverani-Novaglio-Lazzaro e l'oro nella mista di Liverani e Novaglio che si sono così laureati Campioni del Mondo.

La Verghetta, che è tiratore nella specialità P10 e ha collezionato diversi titoli regionali in carriera, si è avvicinato all'allenamento di atleti paralimpici durante il suo percorso di studi in Scienze Motorie alla D'Annunzio di Chieti. Da diversi anni collabora con lo staff della Nazionale paralimpica di tiro a segno e, dopo quella alla Coppa del Mondo in Francia, è alla sua seconda avventura internazionale.

Quella in Australia è stata un'esperienza coinvolgente ed emozionante sia dal punto di vista sportivo che umano. Lo abbiamo incontrato per farci raccontare come ha vissuto la trasferta a Sidney e per fare il punto della situazione sulla crescita del movimento paralimpico nel nostro Paese.

Guarda il video Guarda le foto

di Giuseppe Ritucci (g.ritucci@zonalocale.it)

Commenti


Video - La Verghetta: "I Mondiali paralimpici di Sidney un'esperienza unica"

L'intervista a Marco La Verghetta, preparatore fisico della Nazionale paralimpica di tiro a segno - Servizio di Giuseppe Ritucci



 

 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi