L’Arcobaleno lancia una nuova manifestazione, Pennetta: "Tutti davanti all’ospedale" - Presidio domenica 10 novembre. "Difendiamo il San Pio"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


12 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Politica 30/10/2019

L’Arcobaleno lancia una nuova manifestazione, Pennetta: "Tutti davanti all’ospedale"

Presidio domenica 10 novembre. "Difendiamo il San Pio"

"Difendiamo il nostro ospedale: tutti insieme davanti al San Pio domenica 10 novembre alle ore 11". Angela Pennetta lancia una nuova sfida. Il combattivo avvocato vastese chiama a raccolta i cittadini per una manifestazione davanti al presidio ospedaliero di via San Camillo de Lellis.

"L'esistenza dei comitati civici è di fondamentale importanza per la difesa della città e del territorio. Essi devono occuparsi di tutti i problemi civici, nessuno escluso, nonostante questo possa creare frizioni anche con il proprio credo politico personale. Non a caso i comitati civici sono apolitici e apartitici. In modo particolare, il comitato civico L'Arcobaleno, da me rappresentato, si è occupato e si occuperà dei tanti problemi che attanagliano la città. Sino ad oggi, abbiamo affrontato la questione della difesa del Tribunale di Vasto, dell'invasione dei cinghiali, della carenza di acqua. Adesso affronteremo quello vitale che riguarda il nostro ospedale. Ci tengo a precisare che, nel portare avanti queste battaglie, non perseguo nessun interesse personale e/o privatistico, nonostante alcuni rappresentanti pro tempore delle istituzioni siano fermamente convinti del contrario. L'associazione Arcobaleno c'è e ci sarà sempre a difesa dei cittadini di Vasto e del comprensorio".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


Chiudi
Chiudi