Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


2 agosto 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Cupello   Ambiente 30/10/2019

Incendi di rifiuti, "Le ex guardie provinciali per vigilare meglio le discariche"

L’interpellanza di Paolucci

L'Arta durante l'incendioIl gruppo del Partito Democratico in consiglio regionale, tramite il capogruppo Silvio Paolucci, ha depositato un’interpellanza indirizzata al presidente Marco Marsilio e all'assessore Nicola Campitelli sulla situazione del Civeta e della discarica gestita dalla Cupello Ambiente.

Tra le varie richieste c'è quella di vagliare la possibilità di ricorrere alle ex guardie provinciali per potenziare la sorveglianza su siti delicati come, appunto, le discariche.

"Chiediamo – dice Paolucci – se si intende promuovere, alla luce delle norme nazionali che individuano gli impianti di gestione dei rifiuti quali siti sensibili, incontri con le autorità di Pubblica Sicurezza e utilizzare il personale di avvalimento delle province (per intenderci le ex guardie provinciali) al fine di potenziare e migliorare le attività di sorveglianza".

Inoltre, Paolucci chiede un maggior coordinamento tra enti e rassicurazioni sulla salute pubblica: "Chiediamo al presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio e all’assessore regionale ai Rifiuti, Nicola Campitelli, se intendono promuovere un incontro tra la Asl, l’Arta e l’Anci Abruzzo al fine di uniformare i protocolli e migliorare il coordinamento tra Arta e Comuni alla luce delle disposizioni di legge".

"Al netto dunque del futuro e della gestione del Civeta (che di certo non mettiamo da parte), riteniamo che la tutela della salute pubblica e la tutela ambientale siano di primaria importanza. Infine, al netto di quanto affermato dal direttore dell'Arta, Francesco Chiavaroli durante l’incontro pubblico tenutosi a Cupello che ha ribadito l'assenza di dati allarmanti [LEGGI], riteniamo che simili accadimenti non devono più avvenire. Pertanto chiediamo alla Regione Abruzzo di adoperarsi quanto prima al solo fine di tutelare la salute pubblica e l’ambiente".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi