La storia del bere: il Vino del Vasto, rinomato in tutto lo Stivale, ma altrove diventava aceto - Amarcord - Come si beveva
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


9 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cultura 25/10/2019

La storia del bere: il Vino del Vasto, rinomato in tutto lo Stivale, ma altrove diventava aceto

Amarcord - Come si beveva

Da Venezia al Regno di Napoli, il Vino del Vasto era rinomato in tutto lo Stivale. Era ottimo, ma lo si poteva bere solo a Vasto: nel trasporto, infatti, diventava aceto. 

Col racconto dell'architetto Francescopaolo D'Adamo percorriamo un breve itinerario (senza pretesa di completezza) nella città antica alla riscoperta di luoghi, cantine (nel lontano 1909 ne erano 77), personaggi e aneddoti della Vasto che non c'è più. E, infine, qualche considerazione su com'è cambiato il modo di bere. 

Guarda il video

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti


Video - Amarcord: la storia del bere a Vasto

A cura di Francescopaolo D'Adamo - Intervista di Michele D'Annunzio - Riprese e montaggio di Nicola Cinquina



 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi