Insieme per Cupello chiede consiglio comunale allargato ad Arta, Asl, vigili del fuoco e prefetto - "Abbiamo interessato anche Camillo D’Alessandro"
 
Cupello   Politica 22/10

Insieme per Cupello chiede consiglio comunale allargato ad Arta, Asl, vigili del fuoco e prefetto

"Abbiamo interessato anche Camillo D’Alessandro"

Il gruppo consiliare di opposizione di Insieme per Cupello oggi ha presentato la richiesta della convocazione di un urgente consiglio comunale da tenere in seduta straordinaria. 

"Nella richiesta – spiega il capogruppo Camillo D'Amico – abbiamo fatto esplicito riferimento affinchè siano invitati a partecipare: l’Arta, l’Asl, i vigili del fuoco, il presidente della regione Abruzzo e l’assessore all’Ambiente ed Ecologia, il commissario straordinario pro-tempore del Civeta, i sindaci del territorio e, in virtù del fatto che la vicenda ha assunto seri problemi di ordine pubblico, anche il signor prefetto della provincia di Chieti".

"Il regolamento per lo svolgimento del consiglio comunale prevede un tempo massimo di convocazione dell’assise di 20 giorni. Inoltre abbiamo interessato della vicenda l’onorevole Camillo D’Alessandro che sta verificando l’opportunità di presentare formali interrogazioni parlamentari ai ministri della Salute e dell’Ambiente. Medesima cosa faremo attraverso nostri rappresentanti in consiglio regionale d’Abruzzo".

"Inoltre, ritenendo largamente insufficiente l’atteggiamento sin qui avuto dal sindaco e dall’amministrazione comunale di Cupello sull’intera vicenda, ci riserviamo altre iniziative nell’immediato futuro. Infine, ai soli fini di cronaca e per la chiarezza di posizione che in politica non guasta mai, mi preme ricordare che, solo un mese fa, la maggioranza respinse il nostro ordine del giorno in cui proponevamo l’installazione dei centraline per il controllo in pianta stabile della qualità dell’aria unitamente all’installazione monitors pubblici; adesso, di fronte all’ennesimo incendio la cui natura è ancora da accertare, li pongono come soluzione per tranquillizzare i cittadini".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi