Segui Zonalocale Lanciano su Facebook

 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


14 maggio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Fossacesia   Attualità 22/10/2019

CUC: Fossacesia, Bomba, Rocca San Giovanni e Santa Maria Imbaro ancora insieme

Resta attiva la convenzione, esempio di efficienza ed efficacia

Si è svolta ieri, lunedì 21 ottobre, nel palazzo comunale di Fossacesia, sede della Centrale Unica di Committenza, la riunione dei quattro sindaci aderenti alla CUC, Enrico Di Giuseppantonio (Fossacesia) che è anche presidente, Gianni Di Rito (Rocca San Giovanni) assieme al consigliere Fabio Caravaggio, Maria Giulia Di Nunzio (Santa Maria Imbaro) e Raffaele Nasuti (Bomba).

I primi cittadini, alla luce dell’esperienza maturata, delle pratiche attivate per espletare le procedure di gara per lavori, servizi e forniture, nonché per i benefici prodotti dalla razionalizzazione del personale e delle strutture degli enti, hanno deciso di proseguire l’attività dell’ufficio associato, tenuto conto degli obiettivi raggiunti.

“Dall’inizio del 2019 sono state avviate molte procedure d’appalto e tutti in tempi rapidi, il cui esito, tra l’altro, è stato positivo. – ha affermato Di Giuseppantonio -. Nonostante l’obbligo di ricorrere alla CUC per i Comuni non capoluogo di provincia è stato sospeso fino al prossimo 31 dicembre 2020 in osservanza del Decreto Legge ‘Sblocca cantieri’, abbiamo comunque deciso di mantenere attiva la convenzione e andare avanti insieme sulla base del positivo giudizio espresso da tutti, in termini di efficienza e efficacia dell’ufficio, guidato da Silvano Sgariglia con la collaborazione di Luca D’Orsogna Bucci”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi