Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


3 agosto 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo   Attualità 10/10/2019

Il generale Cerrina a San Salvo: "Anche gli angeli possono cadere. Siamo uomini, ricordiamolo"

Il comandante della legione a San Salvo per ricevere la cittadinanza onoraria

"Ogni tanto anche gli angeli possono cadere, ma siamo uomini, ricordiamoci anche questo". Questo il veloce passaggio del generale della legione carabinieri Abruzzo e Molise, Carlo Cerrina, sul caso dei due militari della stazione di San Salvo finiti ai domiciliari (stamattina erano in programma all'Aquila gli interrogatori di garanzia).

L'occasione è stata quella del consiglio comunale straordinario durante il quale il sindaco Tiziana Magnacca ha conferito la cittadinanza onoraria all'Arma dei carabinieri, alla Polizia di Stato e alla Guardia di Finanza. Nella seguente intervista a zonalocale.it ha poi concluso "Speriamo di accertare quanto prima l'esatto perimetro dei fatti".

Guarda il video

di Antonino Dolce (a.dolce@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti


Video - Il generale Cerrina a San Salvo

Servizio di Antonino Dolce
Immagini di Giuseppe Ritucci



 

 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi