Donato all’Anffas Vasto un nuovo mezzo per il trasporto di persone con disabilità - Prezioso il contributo di una ventina di aziende del territorio
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


2 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Attualità 06/10/2019

Donato all’Anffas Vasto un nuovo mezzo per il trasporto di persone con disabilità

Prezioso il contributo di una ventina di aziende del territorio

Da ieri l'Anffas Vasto può contare su un nuovo mezzo per il trasporto di persone con disabilità. Taglio del nastro e consegna delle chiavi del Fiat Doblò attrezzato con una piattaforma di sollevamento elettronica che permetterà all'associazione vastese di svolgere le sue attività garantendo il trasporto a tutti i suoi ragazzi.

Il nuovo mezzo è concesso in comodato d'uso dalla PMG, società con sede a Bologna specializzata nell'allestimento di questi veicoli, e sarà finanziato grazie alla generosità di una ventina di aziende del territorio. Nei prossimi quattro anni, in cui questo mezzo sarà in dotazione all'associazione, "l'Anffas dovrà solo occuparsi del pagamento del carburante", ha spiegato il vicepresidente dell'associazione, Matteo Piemontese. "Abbiamo conosciuto la Pmg attraverso l'Anffas di Ortona e siamo davvero contenti di aver potuto realizzare questa collaborazione con loro".

Ieri, durante la cerimonia in piazza Barbacani, il mezzo è stato benedetto da Don Gianni Sciorra. Poi, nella sala consigliare, il sindaco Francesco Menna e l'assessore alle politiche sociali Lina Marchesani hanno consegnato degli attestati ai rappresentanti delle aziende che hanno contributo a questo gesto di solidarietà a favore dell'Anffas.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi