Evasione dal cellulare della polizia penitenziaria, lunedì l’udienza di convalida dell’arresto - La fuga del 24enne
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


31 maggio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 05/10/2019

Evasione dal cellulare della polizia penitenziaria, lunedì l’udienza di convalida dell’arresto

La fuga del 24enne

Vasto, via Casetta: il momento dell'arresto

È fissata per lunedì alle 9,30 nel carcere di Torre Sinello a Vasto l'udienza di convalida dell'arresto di Luis David Pollutri, il ventiquattrenne arrestato ieri dopo una fuga durata circa sei ore.

È accusato di evasione. Il giovane, ieri mattina, era giunto a Vasto dal penitenziario di Chieti, dove era detenuto. Era atteso all'udienza per una rissa avvenuta alcuni anni fa in un locale della città. Un processo che coinvolge anche altri due imputati. Ma nell'aula del palazzo di giustizia di via Bachelet non è mai arrivato, perché è fuggito dal cellulare della polizia penitenziaria nel vicino corso Europa e si è dileguato a piedi. 

Nel pomeriggio, al termine delle ricerche compiute dalle forze dell'ordine, gli agenti sono tornati nel luogo in cui il 24enne era stato avvistato in mattinata, in via Casetta e lo hanno trovato tra i rovi di un terreno circostante [LEGGI]. Ampio il dispiegamento di forze della polizia: tutti gli agenti del Commissariato di Vasto, coadiuvati dai loro colleghi di Chieti, dal Reparto prevenzione crimine di Pescara e da un elicottero decollato in mattinata da Pescara per setacciare dall'alto la città. Pollutri è difeso dall'avvocato Giuseppe Tana.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi