Tari a Vasto: 750mila euro di evasione, scattano controlli a tappeto. Menna: "Mettetevi in regola" - Accertamenti dell’Ufficio comunale tributi e della polizia locale
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


31 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Attualità 03/10/2019

Tari a Vasto: 750mila euro di evasione, scattano controlli a tappeto. Menna: "Mettetevi in regola"

Accertamenti dell’Ufficio comunale tributi e della polizia locale

750mila euro di Tari evasa a Vasto. È quanto emerso dalla conferenza stampa di stamattina sulle misure per contrastare i "furbetti". Il sindaco Francesco Menna, oltre ad annunciare la serie di controlli, ha anche rivelato che i casi principali riguardano uffici dichiarati come abitazioni e spaci commerciali dichiarati come magazzini.

"L'ipotesi di evasione o elusione - fa i conti Menna - ammonta complessivamente a 750mila euro. Il controllo delle posizioni Tari verrà eseguito in forza dell'accordo tra Comune, Agenzia delle entrate e Guardia di finanza. Sono emerse, in alcune categorie professionali, dichiarazioni non veritiere, soprattutto professonisti e negozi che dichiarano superfici inferiori a quelle reali. Sono emerse, quindi, omesse o infedeli dichiarazioni di agenzie, liberi professionisti, uffici dichiarati come abitazioni e negozi che dichiarano superfici inferiori a quelle reali, o che dichiarano una parte amministrativa superiore a quella commerciale. Da questi accertamenti possono partire anche indagini penali per falso in atto pubblico. Suggerisco ai cittadini di venire negli uffici comunali a regolarizzare le loro posizioni. Da questi controlli scaturiranno cartelle esattoriali, sanzioni e denunce. Se, per quest'anno, contiamo di recuperare circa 750mila euro, per gli anni precedenti anche 2-3 milioni, in modo da poter abbassare la Tari".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi