Scontro sulle case popolari, opposizione esce dall’aula. Parco delle Lame, si farà l’appalto - Consiglio approva la variante al Pru di Vasto Marina
 
Vasto   Politica 01/10

Scontro sulle case popolari, opposizione esce dall’aula. Parco delle Lame, si farà l’appalto

Consiglio approva la variante al Pru di Vasto Marina

La diretta streaming: VIDEO

Ore 23 - Si farà una gara d'appalto per l'affidamento della gestione dei campi sportivi del Parco Muro delle Lame. Il voto è terminato 12-6. Luciano Lapenna (Pd): "Serve un bando per l'esternalizzazione perché il Comune non ce la fa a gestire tutti gli impianti sportivi", quindi "l'intero complesso deve essere esternalizzato". 

Ore 19,30 - Con 14 voti favorevoli della maggioranza di centrosinistra, il Consiglio comunale ha approvato la modifica del Piano di recupero delle case popolari di Vasto Marina.

La costruzione delle nuove case popolari di Vasto Marina è stata al centro del dibattito del Consiglio comunale in corso di svolgimento a Vasto. 

Sul Pru, piano di recupero urbano delle palazzine Ater tra viale Dalmazia e piazza Guardia costiera, che verranno sostituite da due edifici, uno dei quali già in via di realizzazione, è scontro tra maggioranza e opposizione. 

La questione ruota attorno alla "modifica dei parametri urbanistico-edilizi di cui alla deliberazione di Consiglio comunale numero 16 del 22 marzo 2006 con cui veniva ratificato l'acccordo di programma del 9 marzo 2006 intercorso tra il Comune di Vasto e il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti avente ad oggetto il Piano di recupero urbano (Pru) di Vasto Marina".

Le minoranze si oppongono alla variante. Alcuni consiglieri del centrodestra sembrano intenzionati a non partecipare al voto.

Prendendo la parola nell'Aula Vennitti, il sindaco, Francesco Menna, ha ricordato che si tratta di "una vicenda iniziata nel 1999" e che il complesso edilizio, una volta terminato, conterà in tutto "36 alloggi, di cui 16 finanziati dal Ministero con 1 milione e 500mila euro" e i restanti 20 dal Comune di Vasto per una spesa totale di "28 milioni di euro". Oggi "i parametri sono diversi rispetto al progetto esecutivo", ha detto Menna, chiedendo ai consiglieri il voto favorevole "per i cittadini che risiedono in quelle case" e per eliminare, tramite i nuovi appartamenti, "vecchiume, insicurezza" garantendo "sicurezza sismica". 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi