Applausi per il concerto della banda della polizia di Stato in piazza del Popolo - Sul palco, a sorpresa, anche Ron
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


8 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Musica 01/10/2019

Applausi per il concerto della banda della polizia di Stato in piazza del Popolo

Sul palco, a sorpresa, anche Ron

È piazza del Popolo ad accogliere il concerto della banda musicale della Polizia di Stato, arrivata a Vasto in occasioni delle feste patronali di San Michele arcangelo. Nella serata presentata da Ertitlia Giordano, ad aprire ci sono stati i saluti del questore di Chieti, Ruggero Borzacchiello, del vice ambasciatore australiano in Italia, Christopher Chung e del sindaco di Vasto Francesco Menna.

Poi spazio alle note dei bravi musicisti, erano oltre 80, diretti dal maestro Roberto Granata, con un repertorio che ha spaziato dalle grandi arie sinfoniche alle colonne sonore di Ennio Morricone. Sul palco anche il tenore Aldo Caputo che ha raccolto grandi applausi per le sue interpretazioni, in particolare di Granada e, nel finale, di "Meraviglioso". A sorpresa è arrivato anche Ron - prima del suo concerto in piazza Rossetti - che ha cantato la sua canzone "Joe Temerario" accompagnato dalla banda con cui si era esibito a Santa Cecilia.

L'assessore al turismo Carlo Della Penna e il presidente della sezione vastese dell'Anps, Matteo Marzella, hanno consegnato delle targhe ricordo al maestro Granata. Il finale, con il palco illuminato di verde, bianco e rosso, non poteva essere che con l'Inno di Mameli.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi