Vasto, sulle spiaggette più belle gli accessi al mare vengono usati come discariche - Inciviltà
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


31 maggio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Ambiente 28/09/2019

Vasto, sulle spiaggette più belle gli accessi al mare vengono usati come discariche

Inciviltà

Vasto, immondizia gettata lungo l'accesso al mare di località TraveGli accessi al mare usati come discariche. Nell'estate che si è da poco conclusa, è successo in alcuni dei tratti più belli della costa vastese: a Casarza e a San Nicola.

L'ultima segnalazione in ordine di tempo arriva da località Trave, il litorale che si trova a nord di Vasto Marina. "Vorrei segnalare - scrive a Zonalocale un lettore, Giacomo Delle Donne - a chi amministra il nostro bellissimo patrimonio naturalistico lo stato in cui versa il sentiero di località Trave. Un accesso al mare che si affaccia su una lingua di spiaggia e pietre su cui si erge un maestoso trabocco. Arrivo alla segnalazione: come si vede dalle foto, ci sono cumuli di spazzatura, il sentiero deve essere migliorato, inoltre sulla scalinata in ferro si notano bottiglie di birra ed erba incolta. Insomma, queste aree saranno biglietti da visita che, indiscutibilmente, poteranno turismo, pertanto chiedo che possano essere valorizzate al meglio, così da rendere la Costa dei Trabocchi un'opportunità concreta senza perdere tempo.

Mi auguro che l'amministrazione comunale pianifichi gli interventi da effettuare, stanziando un budget da dedicare al miglioramento degli accessi al mare. L'ambizione sarebbe quella di preparare un accesso fruibile dalle persone con disabilità".

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi