"Il day surgery dell’ospedale di Vasto rischia di chiudere. Verì riferisca in Consiglio comunale" - Giangiacomo (FI): "Sanità, poltrone spartite dal centrodestra escludendo il vastese"
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


5 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Politica 21/09/2019

"Il day surgery dell’ospedale di Vasto rischia di chiudere. Verì riferisca in Consiglio comunale"

Giangiacomo (FI): "Sanità, poltrone spartite dal centrodestra escludendo il vastese"

Guido Giangiacomo (Forza Italia)"Una immediata audizione" nel Consiglio comunale di Vasto "dell'assessore alla Sanità" della Regione Abruzzo, Nicoletta Verì, e dei consiglieri regionali eletti a Vasto e nel Vastese". 

La chiede il consigliere comunale di Forza Italia, Guido Giangiacomo, che lancia l'allarme sul futuro del servizio di day surgery dell'ospedale di Vasto: "Da più parti - scrive in un comunicato - mi viene riferito che il primario di anestesia dottor Filippo Marinucci ha riferito ai suoi collaboratori che da lunedi prossimo, 23 settembre 2019, il reparto di Day Surgery dell’ospedale di Vasto San Pio da Pietrelcina non effettuerà più interventi per carenza di anestesisti e ormai da tutti gli operatori viene data per scontata la sua imminente soppressione, di fatto già in corso".

L'esponente del partito di Berlusconi critica le scelte del governo regionale di centrodestra, di cui Forza Italia fa parte: "Tale circostanza è di inaudita gravità per il nostro territorio e sento forte la necessità di richiamare ai propri doveri politici il sindaco di Vasto, ll quale deve attivarsi immediatamente per sconfessare quanto si afferma, ma al tempo stesso mi corre l’obbligo, da esponente di centrodestra, di chiamare senza se e senza ma in causa gli amministratori regionali di centrodestra che nelle recenti nomine effettuate con logiche meramente spartitorie hanno del tutto ignorato il territorio vastese e questi sono poi gli effetti, per un territorio nel quale, dopo aver abbondantemente chiesto ed ottenuto il voto dei vastesi, nulla hanno fatto per il nostro nosocomio costringendoci a prefigurare la chiusura di un reparto quale quello di day surgery pomposamente inaugurato dal centrosinistra nella scorsa legislatura regionale poco più di un anno fa e mestamente prossimo alla soppressione proprio sotto la Regione a guida centrodestra".

Giangiacomo annuncia di voler "portare, per quanto di competenza del Consiglio Comunale, nella sede assembleare la questione chiedendo una immediata audizione dell’assessore alla Sanità e dei consiglieri regionali eletti in Vasto e nel Vastese che hanno l’obbligo di rendere il conto ai Vastesi di quanto intendono fare a difesa dell’ultima risorsa che resta ad una Vasto che continua a mandare alla Regione rappresentanti lautamente retribuiti senza alcun ritorno di benefici per la cittadinanza".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi