Monumento a Palizzi, bozzetto esposto in corso De Parma: al via la raccolta fondi - La statua per il bicentenario della nascita del geniale pittore vastese
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


5 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cultura 19/09/2019

Monumento a Palizzi, bozzetto esposto in corso De Parma: al via la raccolta fondi

La statua per il bicentenario della nascita del geniale pittore vastese

Vasto: il bozzetto esposto in una vetrina di corso De ParmaÈ iniziata la raccolta fondi per il monumento a Filippo Palizzi.

È esposto da alcuni giorni in una vetrina del centro storico il bozzetto realizzato da Mario Pachioli, lo scultore vastese che vive a Firenze da cinquant'anni e torna ogni anno a rivedere la sua città natale.

Il modellino della statua si può visionare passando in corso De Parma, all'angolo con via Santa Maria. In vetrina è affisso anche il manifesto del comitato Insieme, costituito nelle scorse settimane per raccogliere i fondi necessari. I referenti sono Luigi Canci e Giovanni Di Rosso.

L'opera costa 100mila euro, "la metà dei quali servià per pagare la fonderia", ha detto Pachioli a Zonalocale [LEGGI]. La statua è un tributo a Filippo Palizzi, di cui lo scorso anno ricorreva il bicentenario della nascita del pittore vastese, artista poliedrico, un vero genio delle arti figurative. 

Se realizzata, la scultura in bronzo sarà alta un metro e 80 centimetri e andrà installata su un basamento in pietra. Individuato anche il luogo in cui posizionare il monumento: lungo la balconata panoramica di piazza del Popolo. È lì che Pachioli ha immaginato Palizzi che dipinge traendo l'ispirazione dal Golfo di Vasto.

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Chiudi
Chiudi