Cucciolo di pastore abruzzese abbandonato in A14 salvato dalla polizia autostradale di Vasto Sud - Pericolo segnato dagli automobilisti
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


4 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Attualità 19/09/2019

Cucciolo di pastore abruzzese abbandonato in A14 salvato dalla polizia autostradale di Vasto Sud

Pericolo segnato dagli automobilisti

Gli agenti della polizia autostradale di Vasto Sud hanno salvato, ieri, un cucciolo di pastore abruzzese che, "per colpa della crudeltà di qualche padrone", camminava, impaurito, pericolosamente lungo l’autostrada A14 all’altezza di Vasto Nord. 

"Nel tardo pomeriggio di ieri – spiega la polizia – gli operatori venivano affiancati da diversi automobilisti che segnalavano la presenza di un cucciolo in autostrada che terrorizzato cambiava continuamente direzione creando un serio pericolo per se stesso ma anche per tutti gli utenti che il quel momento stavano percorrendo quel tratto di autostrada".

"Inizia quindi la corsa della pattuglia per evitare il peggio: giunti sul posto gli operatori di polizia si sono ritrovati davanti un bellissimo cucciolo di pastore abruzzese solo e spaventato, non ci hanno pensato un attimo, l’hanno caricato in macchina e portato nella sottosezione di Polizia autostradale di Vasto Sud. Qui il cucciolo è stato accudito dagli agenti e rifocillato in attesa dell’arrivo del veterinario che ne ha accertato l’ottimo stato di salute. Veniva accertato altresì che  non era dotato di microchip o altri elementi per riuscire a identificare chi fosse il padrone, essendo provvisto solo di un collare rosso. Veniva infine condotto al canile di Lanciano ed ora è in cerca di un nuovo padrone".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi