Acque reflue non trattate e autorizzazioni assenti: il sindaco ordina la chiusura di un autolavaggio - Vasto, ordinanza emessa da Francesco Menna
 
Vasto   Attualità 19/09

Acque reflue non trattate e autorizzazioni assenti: il sindaco ordina la chiusura di un autolavaggio

Vasto, ordinanza emessa da Francesco Menna

Foto di repertorioScaricava le acque reflue del lavaggio delle automobili direttamente nelle condotte consortili senza depurarle e non aveva le necessarie autorizzazioni per svolgere l'attività. Per questo motivo il sindaco di Vasto Francesco Menna con apposita ordinanza ha disposto la chiusura immediata di un autolavaggio in via Luciano Lama.

Leggendo la ricostruzione fatta dagli uffici comunali si apprende che l'attività è stata ispezionata a inizio e fine maggio dalla polizia locale che ha riscontrato come l'attività andasse avanti senza alcuna "Scia condizionata, ovvero senza alcuna A.U.A. rilasciata per lo scarico delle acque reflue". I vigili hanno anche verificato che lo scarico delle stesse acque reflue "provenienti dall'impianto di autolavaggio avveniva direttamente nella condotta della rete consortile ex Coniv senza subire alcun trattamento depurativo, neppure nel contiguo impianto asservito ad altra ditta".

Il 18 giugno scorso, è stata comunicato l'avvio del procedimento nei confronti della ditta concedendo alla stessa 10 giorni di tempo per la produzione di integrazioni. Le memorie presentate dal titolare dell'autolavaggio non sono state però ritenute sufficienti al superamento delle criticità riscontrate, così si è arrivati al 16 settembre scorso quando il primo cittadino ha emesso l'ordinanza. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi