A Gissi una giornata di sport e amicizia in memoria di Antonio Reale - Si sfidano i giocatori di oggi e di ieri
 
Gissi   Sport 18/09

A Gissi una giornata di sport e amicizia in memoria di Antonio Reale

Si sfidano i giocatori di oggi e di ieri

Quella di sabato 21 settembre sarà una giornata a tinte giallorosse nel nome e nel ricordo di Antonio Reale

"Un omaggio alla memoria di un uomo di sport, un amico dentro e fuori il terreno di gioco, un calciatore di talento, un grande protagonista del calcio gissano negli anni ‘90: questo l’obiettivo di un Memorial che (ri)mette insieme tutti i giocatori dell’AS Gissi che fu capace di grandi imprese calcistiche in prima categoria con gli spareggi vinti contro Caldari, Cologna Spiaggia, Cappelle sul Tavo e Villalago e in promozione con il quarto posto finale dietro il Lanciano di mister Anzivino e di Cancellier, il Miglianico di Ricciutelli e l'Atessa", spiega Cesare Di Martino, che sta coordinando l'organizzazione dell'evento. 

Si inizierà alle 17, allo stadio comunale, con l'incontro di beneficenza tra la USD Gissi e la rappresentativa dei calciatori dell'AS Gissi degli anni '90. In serata, al ristorante Al Cianci, ci sarà la cerimonia in ricordo di Antonio Reale. Nella serata verrà consegnata la targa "Amore per lo sport Gissano" alle famiglie di Nicola Tittaferrante, Guido Santilli e Domenico Zillotti. Poi la presentazione della USD Gissi per la stagione 2019/2020.

"La disponibilità di tutti i giocatori, dei dirigenti e degli accompagnatori di quel tempo - che saranno presenti insieme alla famiglia dell'amico indimenticabile -, dimostra ancora oggi la forza e la grandezza di un gruppo legato da sentimenti autentici di amicizia e di rispetto. Antonio Reale, che di quel sodalizio era un riferimento umano e sportivo, uomo portato via troppo presto dal destino, riesce ancora oggi ad essere un riferimento ideale di unione. Nel suo nome, quei valori nobili del calcio, troppo spesso dimenticati, tornano ad essere protagonisti. La sfida con l’attuale squadra dell’USD Gissi, occasione propizia per raccogliere fondi da destinare in beneficienza, avrà il senso di un passaggio di testimone ai giovani di oggi, come un abbraccio ideale, espressione di quei sentimenti di cui Antonio, il Bomber, era autorevole interprete".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi