Dichiarato inagibile in via cautelativa il capannone a fuoco nella zona industriale di San Salvo - L’ordinanza del sindaco
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


25 maggio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

San Salvo   Cronaca 17/09/2019

Dichiarato inagibile in via cautelativa il capannone a fuoco nella zona industriale di San Salvo

L’ordinanza del sindaco

È stato dichiarato inagibile il capannone nella zona industriale sansalvese all'interno del quale domenica scorsa si è sviluppato un incendio che ha distrutto una trentina di mezzi tra auto e camion allocati al pianterreno [LEGGI].

Poco fa, il sindaco di San Salvo, Tiziana Magnacca, ha emesso l'ordinanza di "inaccessibilità totale del capannone industriale ubicato in via Australia". All'interno dell'atto comunale si legge che l'edificio è di proprietà della ditta Service di Cirulli Armando & C. s.a.s. con sede legale a Schiavi d'Abruzzo.

L'intervento dei vigili del fuoco è proseguito per tutta la giornata di ieri per bonificare l'area dalla quale si sprigionava ancora fumo. Sul posto, oltre ai pompieri, ieri, è intervenuto anche il personale di Asl e Arta. Per quanto riguarda questi accertamenti, i risultati non sono stati ancora comunicati.

I vigili del fuoco, invece, hanno chiesto l'interdizione della zona in attesa di una opportuna verifica da parte di un tecnico. Per questo, il primo cittadino ha firmato l'ordinanza di inagibilità in via cautelativa del capannone impedendone l'accesso e l'utilizzo e disponendo l'intervento di un tecnico che dovrà verificare lo stato della struttura.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi