Pontile, l’impianto di illuminazione va messo in sicurezza: appaltati i lavori - Affidati i lavori, che costeranno 7400 euro, per "evitare il pericolo folgorazione"
 
Vasto   Attualità 11/09

Pontile, l’impianto di illuminazione va messo in sicurezza: appaltati i lavori

Affidati i lavori, che costeranno 7400 euro, per "evitare il pericolo folgorazione"

Vasto: alcuni lampioni del pontileVa sistemato l'impianto di illuminazione del pontile di Vasto Marina. Dopo i lavori di rifacimento della pavimentazione, che sono terminati ad agosto con la sistemazione delle mattonelle in Wpc, wood plastic composite (un misto di legno e plastica), ora tocca all'impianto elettrico, che va messo in sicurezza.

La determina del 9 settembre, firmata dal geometra Pietro Carlucci, responsabile del procedimento, contiene l'impegno di spesa per i lavori: "Nella zona del pontile di Vasto Marina - si legge nella premessa - recentemente oggetto di ripristino e sistemazione della pavimentazione sono presenti elementi metallici, quali ringhiere, pali di illuminazione e scossaline ornamentali tra il bordo del pontile e la nuova pavimentazione; gli elementi metallici presenti sono completamente privi di qualsiasi impianto di messa a terra e sono un potenziale pericolo di folgorazione da parte degli utenti; è pertanto necessario procedere con urgenza alla sistemazione della messa a terra di tutti gli elementi metallici presenti sulla nuova passeggiata, quali ringhiere, pali di illuminazione e della scossalina di ornamento in acciaio, per evitare un potenziale pericolo di folgorazione da parte degli utenti".

Per l'affidamento dei lavori, il terzo settore del municipio "ha provveduto alla creazione della trattativa diretta", "invitando l'impresa MR impianti elettrici di Malerba Roberto di Carpinone (Isernia) a formulare apposita offerta", "ponendo come importo da ribassare la somma di 7100 euro oltre Iva e fissando il termine ultimo per la presentazione dell'offerta per il giorno 28/8/2019".

La spesa complessiva per il Comune sarà di "7405 euro e 20 centesimi, Iva al 10% compresa, di cui 6.532 euro per lavori al netto del ribasso, 200 per oneri della sicurezza ed 673 euro e 20 centesimi per Iva al 10%, trovando copertura finanziaria nel bilancio comunale". 

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi