Dopo 12 anni di battaglie sui campi, l’Audax Palmoli femminile non si riscrive al campionato - Problemi organizzativi. Restano indelebili le loro imprese
 
Palmoli   Sport 10/09

Dopo 12 anni di battaglie sui campi, l’Audax Palmoli femminile non si riscrive al campionato

Problemi organizzativi. Restano indelebili le loro imprese

La squadra protagonista dell'accoppiata campionato-coppaDal 2007 protagoniste sul rettangolo di gioco, prima con il nome di Panthers, poi con quello di Audax, le ragazze terribili di Palmoli quest'anno non scenderanno in campo, almeno nello stadio che le ha viste impegnate in tante battaglie.

La squadra femminile dell'Audax Palmoli non si è infatti riscritta al campionato di Eccellenza. Diversi i motivi, soprattutto di carattere organizzativo, che dopo 12 anni consecutivi hanno portato allo scioglimento della squadra protagonista della favola calcistica dell'Alto Vastese

Per le ragazze non sarà un addio al calcio, gran parte di loro si sta già allenando con la Virtus Vasto di Nello Mazzatenta, tra queste ci sono le colonne delle stagioni gloriose: Morena Bolognese, Ilenia Ricci, Maria Laura Montelli (capitano della stagione in B, LEGGI) e, ovviamente, la bomber per definizione, Angelica Di Ninni con all'attivo oltre 300 reti [LEGGI].

Fisse nella memoria di tutta la comunità ci sono le imprese che questo gruppo affiatato è riuscito a compiere nel corso delle stagioni. 
Dagli accesi derby con la Pro Vasto, indelebile resterà il percorso di crescita di società e squadra che ha portato nella stagione 2013/2014 alla doppietta campionato-Coppa Abruzzo: in panchina sedeva il sansalvese Nicola Di Santo, a capo della società c'era il vulcanico Francesco Nero. Oltre alla vittoria del trofeo regionale [LEGGI], le Panthers riuscirono a trionfare anche in campionato [LEGGI] aggiudicandosi il testa a testa col Pescara e, soprattutto, accedendo a una storica promozione in Serie B. Un campionato, quest'ultimo, che portò le ragazze a girare lo stivale a domicilio di formazioni ben più blasonate (Palermo, Roma, Lazio, Domina Neapolis per citarne alcune) tornando sempre a testa alta.
In quegli anni ci fu il anche cambio del nome per mantenere vivo il "marchio" Audax nonostante la defezione della squadra maschile.

Angelica Di Ninni e Morena Bolognese, due colonne dell'AudaxDopo aver raggiunto la salvezza in Serie B nel 2014/2015, l'anno dopo, l'Audax decise di ripartire dal massimo campionato regionale disputando sempre stagioni di vertice. Sotto la guida di Franco Felice e, soprattutto, Michele Buda le palmolesi nelle stagioni 2016/2017 e 2017/2018 hanno sfiorato la vittoria del campionato e della Coppa Abruzzo. In quest'ultima competizione hanno perso per due volte consecutive la finale contro il Real Bellante [2017, 2018].

L'augurio di chi ha tifato le Panthers nel corso degli anni è che si tratti solo di un arrivederci a Palmoli; nel frattempo, resta la consapevolezza di aver scritto un po' della storia sportiva del territorio.

di Antonino Dolce (a.dolce@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi