San Salvo, gli "Amici di Poldo" chiedono tavolo di lavoro al Comune - L’associazione di volontariato si occupa di cani randagi
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


31 maggio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

San Salvo   Attualità 30/08/2019

San Salvo, gli "Amici di Poldo" chiedono tavolo di lavoro al Comune

L’associazione di volontariato si occupa di cani randagi

Nello scorso mese di luglio ha iniziato a muovere i suoi primi passi a San Salvo l’associazione “Amici di Poldo” attenta al recupero, alla cura, allo stallo e all’adozione dei cani in città e in diversi comuni del Vastese.

Il sindaco di San Salvo, Tiziana Magnacca, ha ricevuto in Comune i componenti del direttivo della neonata associazione per la presentazione ufficiale delle attività svolte. Erano presenti la presidente Mariagrazia Amoroso, il vice presidente Biondo Tomeo e il segretario-tesoriere Ennio D’Aston. 

La nuova associazione ha chiesto un tavolo di lavoro per suggerire idee utili al miglioramento della vita sociale dei cittadini e degli amici a quattro zampe. Il sindaco ha dato la massima disponibilità a collaborare ricordando l’impegno dell’amministrazione comunale con la realizzazione dell’area di sgambamento in via Stingi e di una zona riservata in spiaggia per i cani, nei pressi della foce del torrente Buonanotte.

La presidente Amoroso, nel ringraziare il sindaco Magnacca per la capacità di ascolto, ha colto l’occasione per invitare la cittadinanza a contribuire alla crescita dell’associazione sia avendo tempo a disposizione da dedicare al volontariato e sia alla promozione di “Amici di Poldo”.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi